Sul contributo del gruppo di Padova alla storia concettuale (appunti provvisori).


  • La nascita del lavoro di ricerca sui concetti politici
    ‐ Per intendere il modo in cui si è sviluppata la linea di ricerca del gruppo padovano bisogna risalire al momento in cui si è formato. Da una parte, Giuseppe Duso ha iniziato la sua attività di ricerca sulla base di una formazione avvenuta in lunghe letture e discussioni sui dialoghi di Platone sotto la guida di Franco Chiereghin. Nei primi dieci anni, il suo lavoro si è concentrato su autori come Hegel, Platone e Fichte e il nucleo centrale della riflessione era rappresentato dalle strutture teoretiche del pensiero e dall’eccedenza dell’idea come costitutiva del concreto dell’esperienza. In modo particolare, l’emergere innegabile dell’idea si è mostrato mediante la contraddizione e quel movimento della confutazione (èlenchos) del preteso possesso della verità che contemporaneamente pone l’innegabilità del problema e l’implicazione dell’idea (libri su Hegel e Platone e su contraddizione e dialettica in Fichte).
    – Contemporaneamente Alessandro Biral …
  • Per leggere la continuazione cliccare qui





Citare questo post
Marco Rampazzo Bazzan (2020, 28 Aprile). Sul contributo del gruppo di Padova alla storia concettuale (appunti provvisori). GRUPPO DI RICERCA PADOVANO SUI CONCETTI POLITICI: STORIA CONCETTUALE E FILOSOFIA POLITICA. Recuperato il 24 Maggio 2024, da https://doi.org/10.58079/vfbn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.