Archivi categoria: Eventi

Incontro di discussione de “La vita dei concetti” (P. Cesaroni)

Si segnala che giovedì 24 giugno alle ore 15:00 si terrà un incontro di discussione del libro del Prof. Pierpaolo Cesaroni “La vita dei concetti. Hegel, Bachelard, Canguilhem” (Quodlibet, Macerata 2020) .

Sono previsti quattro brevi interventi introduttivi di Bruno Karsenti, Francesco Callegaro, Paolo Slongo e Lorenzo Rustighi, ai quali seguirà la discussione comune.

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma Zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

Incontro su teologia politica e rappresentazione a partire dalle posizioni di J. Dotti e G. Duso

Si segnala che lunedì 14 giugno alle ore 15:00 (CEST) la Maestría en Historia Conceptual dell’Universidad Nacional de San Martín di Buenos Aires e l’Asociación Latinoamericana de Estudios Hobbesianos organizzano un incontro di discussione sui temi della teologia politica e della rappresentazione a partire dalla riflessione di Jorge Eugenio Dotti con la partecipazione di Giuseppe Duso.

In vista della discussione è raccomandata la lettura dei seguenti scritti:

J. Dotti, “La representación teológico-política en Carl Schmitt”, in Avatares Filosóficos, n° 1, 2014, pp. 27-54

J. Dotti, “El Hobbes de Schmitt”, in Conceptos Históricos, n° 6 (4), 2019, pp. 148-164

G. Duso, “Teologia politica e secolarizzazione moderna”, in Basso, M. e Piccinini, M. (a cura di), Dottrine politiche, concetti, comunità di discorso In dialogo con Merio Scattola, Scienza & Politica, Quaderno n° 10, 2020, pp. 39-61

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è cirlpge-free-downloadpp-500x263.png

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma Google Meet. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

Seminario “Come pensare federalisticamente l’Europa?”

Riportiamo di seguito il programma dei prossimi incontri del seminario “Come pensare federalisticamente l’Europa?”.

Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente (link ricorrente):

Venerdì 19 marzo (15:00):

Giovanni Comazzetto, “La solidarietà nello spazio costituzionale europeo

Venerdì 26 marzo (15:00):

Prof. Giuseppe Martinico (Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa), “L’integrazione europea come federalizing process nella letteratura statunitense

Giovedì 1 aprileVenerdì 9 aprile (15:00):

Matteo Bozzon, “Un ordine politico senza sovranità(?): la teoria della federazione di O. Beaud“.

SEMINARIO “SUL GOVERNO ii: Gruppo e istituzione”

Riportiamo di seguito il programma definitivo del seminario “Sul Governo II: gruppo e istituzione” – Corso di Dottorato in Filosofia, percorso di Filosofia Politica e Storia del Pensiero Politico, Università degli Studi di Padova.

(Responsabili: Pierpaolo Cesaroni, Sandro Chignola)

Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente (link ricorrente):

3 Marzo (15:00):

P. Cesaroni, Introduzione

17 Marzo (15:00):

S. Chignola, Hauriou: Mundium e Imperium

24 Marzo (15:00):

P. Slongo, Montesquieu. Le istituzioni della pluralità

31 Marzo (15:00):

G. Duso, Parti o partiti? Come pensare la pluralità politica

14 Aprile (15:00):

F. Callegaro, Durkheim

21 Aprile (15:00)

L. Rustighi, Burke

28 Aprile (15:00)

A. Brandalise, Europa invertebrata. Identità e circostanza in Ortega y Gasset

5 Maggio (15:00):

A. Canesso, Forme di vita e memorie collettive in Maurice Halbwachs

12 Maggio (15:00)

C. Mogno, Immaginare le categorie del sociale: lo sguardo statistico a partire da A. Quetelet

19 Maggio (15:00):

G. Minozzi, Sul potere moderatore. Crisi e riorganizzazione della modernità in Auguste Comte

26 Maggio (15:00):

G. Valpione, Atomismo, forze e istituzioni. La Sozietätsphilosophie di Franz von Baader

9 Giugno (15:00):

Relazioni dei dottorandi

Seminario “Uguaglianza: storia e critica del concetto (II)”

Riportiamo di seguito il programma definitivo del seminario “Uguaglianza: storia e critica del concetto (II)” – Corso di Dottorato in Filosofia, percorso di Filosofia Politica e Storia del Pensiero Politico, Università degli Studi di Padova.

(Responsabili: Luca Basso, Francesco Berti, Mauro Farnesi Camellone, Antonino Scalone. Altri partecipanti: Daniela Andreatta, Marta Ferronato, Giovanni Fiaschi, Maurizio Merlo).

Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente (link ricorrente):

3 Febbraio (15:00):

INTRODUZIONE

4 Marzo (15:00):

Margherita Pugnaletto (Università di Padova), Il ruolo del peuple sociétaire nel progetto di riorganizzazione sociale sansimoniano, Discussant: Mauro Farnesi Camellone

18 Marzo (15:00):

Michele Nicoletti (Università di Trento), Sul concetto di uguaglianza in Antonio Rosmini

8 Aprile (14:30):

Giuditta Bissiato (Università di Pisa), Uguaglianza e rivoluzione ne “La democrazia in America” di Alexis de Tocqueville, Discussant: Francesco Berti ||| Matteo Caparrini (Università di Padova), Per un concetto scientifico di società. L’uguaglianza in Lorenz von Stein, Discussant: Mauro Farnesi Camellone

22 Aprile (14:30):

Antonio Cerquitelli (Università di Padova), “Nur die Freiheit ist Gleicheit”: libertà ed uguaglianza in Max Stirner, Discussant: Antonino Scalone ||| Silvestre Gristina (Università di Padova), Uguaglianza, libertà e alienazione nella filosofia dell’azione di Moses Hess, Discussant: Luca Basso

6 Maggio (15:00):

Luca Basso (Università di Padova), Marx e l’uguaglianza

20 Maggio (15:00):

Giovanni Fiaschi (Università di Padova), John Stuart Mill: il diritto alla disuguaglianza (limitata)

3 Giugno (15:00):

Alvise Capria (Università di Padova), Uguaglianza e mito politico in Sorel, Discussant: Daniela Andreatta

10 Giugno (15:00):

Antonino Scalone (Università di Padova), L’eguaglianza dei privati. L’istituzionalismo eretico di Widar Cesarini Sforza

17 Giugno (15:00):

Mauro Farnesi Camellone (Università di Padova), Sulla molteplicità dell’uguaglianza. Aporie ed eredità del giusnaturalismo in Ernst Bloch

24 Giugno (15:00):

Francesco Berti (Università di Padova), Uguaglianza e giustizia nel pensiero ecologico-politico di Murray Bookchin

SEMINARI DI STORIA DEL DIRITTO E DEL PENSIERO GIURIDICO

Si segnala che a partire da giovedì 16 settembre alle ore 16.30 riprenderanno i “Seminari di storia del diritto e del pensiero giuridico”.

La prima relazione in programma dal titolo “L’inevitabile confronto”. Ius commune e diritto veneto nell’ultimo secolo di vita della Serenissima Repubblica sarà tenuta da Claudia Passarella.  

Per maggiori dettagli e il programma completo degli incontri, si vedano link e locandina di seguito:

https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?id=8868

18.06.2020 SEMINARIO “SUL GOVERNO” – Relazioni dei dottorandi (Margherita Pugnaletto, Matias X. Gonzalez, Alvise Capria)

Si segnala che giovedì 18 giugno alle ore 15.00 si svolgerà il nono incontro del seminario “Sul governo”.  

Le relazioni in programma sono le seguenti:  

Tra economia politica e politica: il governo nella lettura sansimoniana“, Margherita Pugnaletto;  

Tra ‘l’art social’  e la ‘science de la société’. Sieyès, Saint-Simon e la rivoluzione scientifica della società (1789-1813)“, Matias X. Gonzalez;  

Carl Schmitt e l’Istituzionalismo“, Alvise Capria.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

11.06.2020 Seminario “sul governo” – relazione di M. Ferrari: Per una storia epistemologica del concetto di governo

Si segnala che giovedì 11 giugno alle ore 15.00 si svolgerà l’ottavo incontro del seminario “Sul governo”.  

La relazione in programma “Per una storia epistemologica del concetto di governo” sarà tenuta da Marco Ferrari.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

28.05.2020 seminario “sul governo” – relazione di A. BRANDALISE: Il governo e i governi. Vicissitudini presenti di una nozione

Si segnala che giovedì 28 maggio alle ore 15.00 si terrà il sesto incontro del seminario “Sul governo”.  

La relazione in programma “Il governo e i governi. Vicissitudini presenti di una nozione” sarà tenuta da Adone Brandalise.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

G. Duso, Idea di libertà e costituzione repubblicana nella filosofia politica di kant

G. Duso, Idea di libertà e costituzione repubblicana nella filosofia politica di Kant, Milano, Polimetrica 2012

Questo piccolo libro è nato come dispensa per gli studenti (pubblicata dalla CLEUP. Padova nel 2004). Anche in questa veste non ha ulteriori ambizioni e vuole avere il carattere di un aiuto agli studenti per accostarsi alla filosofia politica kantiana. Caratteristica di questa lettura è l’attenzione critica alle dottrine del diritto naturale, che costituiscono il contesto concettuale all’interno del quale Kant attua la sua riflessione sulla politica e sullo Stato, e il tentativo di cogliere la logica dei testi. Può allora costituire uno strumento utile, magari per venire criticato in favore di una lettura diversa, solo se questo testo viene rapportato continuamente ai testi a cui ci si riferisce. Agli studenti dunque questo libro è dedicato.

Download gratuito

G. Duso, La rappresentanza Politica. Genesi e crisi del concetto

Giuseppe Duso, La rappresentanza politica. Genesi e crisi del concetto, Milano, Franco Angeli 2003

Il concetto di rappresentanza è centrale per il modo moderno di intendere la politica, in quanto costituisce il segreto della formazione del potere politico – la sovranità – e nello stesso tempo il fondamento della sua legittimazione. Esso permette dunque di svelare il nesso che nel pensiero e nelle forme costituzionali si viene a porre tra il soggetto individuale e quello collettivo.

Questo lavoro, muovendo dalle procedure che determinano la rappresentanza nelle moderne costituzioni a partire dalla Rivoluzione francese, risale alla genesi del concetto, rintracciata nel pensiero di Hobbes, e cerca di coglierne la logica, le trasformazioni e le contraddizioni mediante un itinerario che attraversa i classici, da Althusius a Hobbes, da Pufendorf a Rousseau, da Kant a Fichte e Hegel.

Gli affondi analitici riguardanti il Novecento, e segnatamente Weber, Leibholz, Schmitt e Voegelin, permettono di svelare la natura conturbante della rappresentanza, che, contrariamente a quanto si è soliti ritenere, non è riducibile ad un mero rispecchiamento di interessi, bisogni e volontà esistenti, ma implica un rapporto innegabile con l’idea, che appare così connotare la sfera politica. Questa struttura del rappresentare, che una riflessione radicale, e dunque filosofica, scopre al cuore della scienza politica moderna e nelle forme stesse di organizzazione costituzionale, mette in crisi la funzione pacificamente legittimante che il concetto ha avuto e ci pone problematicamente di fronte al nostro presente.

Download gratuito