SEMINARI DI STORIA DEL DIRITTO E DEL PENSIERO GIURIDICO

Si segnala che a partire da giovedì 16 settembre alle ore 16.30 riprenderanno i “Seminari di storia del diritto e del pensiero giuridico”.

La prima relazione in programma dal titolo “L’inevitabile confronto”. Ius commune e diritto veneto nell’ultimo secolo di vita della Serenissima Repubblica sarà tenuta da Claudia Passarella.  

Per maggiori dettagli e il programma completo degli incontri, si vedano link e locandina di seguito:

https://elearning.unipd.it/scienzeumane/course/view.php?id=8868

M. Merlo, La legge e la coscienza

M. Merlo, La legge e la coscienza. Il problema della libertà nella filosofia politica di John Locke, Milano, Polimetrica 2006

L’esigenza di tenere insieme universalità della legge e particolarità del soggetto sta al centro della filosofia politica di John Locke (1632-1704). Tornare al problema della libertà nel suo rapporto alla legge in uno dei suoi versanti più significativi, è quanto questo lavoro si propone. La ricerca di Locke sta al cuore della sfida che alimenta il liberalismo etico e politico nell’impossibilità costitutiva che lo segna. La libertà si mostra cifra di una fondamentale ambivalenza: condizione della proprietà di sé del soggetto individuale e al contempo della sua sottomissione alla potenza immaginaria dell’ordine sociale. Ed è qui, nell’impossibile trasparenza a se stessa della società, che il sensore lockeano delle tensioni che attraversano la modernità riapre punti chiave del pensiero della politica.

Download gratuito

18.06.2020 SEMINARIO “SUL GOVERNO” – Relazioni dei dottorandi (Margherita Pugnaletto, Matias X. Gonzalez, Alvise Capria)

Si segnala che giovedì 18 giugno alle ore 15.00 si svolgerà il nono incontro del seminario “Sul governo”.  

Le relazioni in programma sono le seguenti:  

Tra economia politica e politica: il governo nella lettura sansimoniana“, Margherita Pugnaletto;  

Tra ‘l’art social’  e la ‘science de la société’. Sieyès, Saint-Simon e la rivoluzione scientifica della società (1789-1813)“, Matias X. Gonzalez;  

Carl Schmitt e l’Istituzionalismo“, Alvise Capria.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

G. Duso, A. Scalone (a cura di), come pensare il federalismo?

G. Duso, A. Scalone, Come pensare il federalismo? Nuove categorie e trasformazioni costituzionali, Monza, Polimetrica 2010.

Quella di federalismo è una nozione che appare oggi tanto più confusa quanto più frequentemente ad essa ci si riferisce in modo superficiale e indeterminato. Il presente volume vuole affrontare il problema di come sia da pensare il federalismo, sulla base della consapevolezza che si tratti di un compito ancora aperto davanti a noi, soprattutto se si intende andare oltre quei concetti fondamentali della dottrina dello Stato – in primis sovranità del popolo e rappresentanza politica – che risultano teoricamente in crisi e sempre meno capaci di farci comprendere i processi in cui viviamo. È necessario rintracciare nuove categorie e punti di orientamento per quelle trasformazioni costituzionali che possano fare della pluralità e della partecipazione i due assi portanti di un nuovo modo – federalistico appunto – di pensare la politica. Su questo ambito problematico si sono qui confrontati studiosi dalle diverse competenze scientifiche, che hanno dedicato al federalismo le loro ricerche.

dowload gratuito

G. Duso, La logica del potere

Giuseppe Duso, La logica del potere. Storia concettuale come filosofia politica, Monza, Polimetrica 2007

Spesso nel lavoro storiografico e nelle proposte teoriche si usano i concetti politici quasi fossero ovvii e universalmente validi: in questo modo uguaglianza, libertà, sovranità, popolo, rappresentanza, costituzione, democrazia vengono a intrecciarsi nel dispositivo logico con cui nel Moderno si è soliti pensare la politica. La coscienza critica della loro genesi e delle aporie che li connotano configura una pratica della filosofia politica che permette di avere un più corretto rapporto con i classici e insieme di affrontare il tema attuale della democrazia, al di là dell’ipoteca costituita da concetti divenuti opinione comune. Il passaggio dalle concezioni incentrate sul problema del governo alle teorie moderne del potere politico è illuminato dal riferimento ad autori quali Aristotele, Althusius, Hobbes, Pufendorf, Rousseau, Kant e Schmitt.

download gratuito

11.06.2020 Seminario “sul governo” – relazione di M. Ferrari: Per una storia epistemologica del concetto di governo

Si segnala che giovedì 11 giugno alle ore 15.00 si svolgerà l’ottavo incontro del seminario “Sul governo”.  

La relazione in programma “Per una storia epistemologica del concetto di governo” sarà tenuta da Marco Ferrari.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

04.06.2020 seminario “sul governo” – relazione di L. RUSTIGHI: La teoria del governo repubblicano in Philip Pettit

Si segnala che giovedì 4 giugno alle ore 15.00 si svolgerà il settimo incontro del seminario “Sul governo”.  

La relazione in programma “La teoria del governo repubblicano in Philip Pettit” sarà tenuta da Lorenzo Rustighi.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

08.06.2020 Seminario “Come pensare federalisticamente l’Europa?” – relazione di A. Scalone

Si segnala che lunedì 8 giugno alle ore 15.00 si svolgerà il terzo incontro del seminario “Come pensare federalisticamente l’Europa?”.  

La relazione in programma “Interessi e partecipazione nella governance europea” sarà tenuta da Antonino Scalone.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

In vista dell’incontro si raccomanda la lettura di:

A. Scalone, Le istituzioni europee: carenza di legittimazione o superamento del principio rappresentativo?, in: Rassegna di diritto pubblico europeo, 2/2016, pp. 175-211;

A. Scalone, Le rappresentanze istituzionali degli interessi fra dimensione nazionale ed europea: il Cnel e il Cese, in: Rivista italiana di diritto pubblico comunitario, XXVIII, 5/2019, pp. 795-823.

28.05.2020 seminario “sul governo” – relazione di A. BRANDALISE: Il governo e i governi. Vicissitudini presenti di una nozione

Si segnala che giovedì 28 maggio alle ore 15.00 si terrà il sesto incontro del seminario “Sul governo”.  

La relazione in programma “Il governo e i governi. Vicissitudini presenti di una nozione” sarà tenuta da Adone Brandalise.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

19.05.2020 Seminario “Come pensare federalisticamente l’Europa?” – relazioni di F. Pizzolato e P. Costa

Si segnala che lunedì 25 maggio alle ore 15.00 si svolgerà il secondo incontro del seminario “Come pensare federalisticamente l’Europa?”.  

Le relazioni in programma sono le seguenti:  

– “Rappresentanza politica e Unione Europea”, che sarà tenuta dal Prof. Filippo Pizzolato;  

– “Diritto e storia per un orizzonte comune europeo”, che sarà tenuta dal Dott. Paolo Costa.  

L’incontro si svolgerà in modalità telematica sulla piattaforma zoom. Per partecipare è sufficiente cliccare sull’icona seguente:

In vista dell’incontro si raccomanda la lettura di:

F. Pizzolato, Rappresentanza politica e Unione Europea, in: Rivista Italiana di Diritto Pubblico Comunitario, XXIII, 2/2013, pp. 371-400.

G. Duso, Idea di libertà e costituzione repubblicana nella filosofia politica di kant

G. Duso, Idea di libertà e costituzione repubblicana nella filosofia politica di Kant, Milano, Polimetrica 2012

Questo piccolo libro è nato come dispensa per gli studenti (pubblicata dalla CLEUP. Padova nel 2004). Anche in questa veste non ha ulteriori ambizioni e vuole avere il carattere di un aiuto agli studenti per accostarsi alla filosofia politica kantiana. Caratteristica di questa lettura è l’attenzione critica alle dottrine del diritto naturale, che costituiscono il contesto concettuale all’interno del quale Kant attua la sua riflessione sulla politica e sullo Stato, e il tentativo di cogliere la logica dei testi. Può allora costituire uno strumento utile, magari per venire criticato in favore di una lettura diversa, solo se questo testo viene rapportato continuamente ai testi a cui ci si riferisce. Agli studenti dunque questo libro è dedicato.

Download gratuito

Questo blog scientifico riunisce e rende disponibili in accesso libero i risultati del gruppo di ricerca sui concetti politici coordinato per oltre trent'anni da Giuseppe Duso all'Università di Padova; e informa sulle attività di ricerca in corso che, in quella esperienza, riconoscono un approccio con cui vale la pena confrontarsi criticamente anche oggi…

Search OpenEdition Search

You will be redirected to OpenEdition Search